Allievi…

Home » Articoli » Allievi…

Allievi…

Posted on

E’ ormai una tradizione per me alla fine di ogni saluto che conclude la lezione, tenere un piccolo discorso che aiuti i miei allievi a capire meglio cio’ che si e’ appena studiato ed allenato e condividere esperienze che mi sono state utili in passato.
Ogni volta che posso ricordo l’importanza del Mokuso (concentrazione) durante il saluto, non solo quando si deve sostenere un allenamento o una competizione ma soprattutto nella vita quotidiana, perche’ come dico sempre, non si pratica Karate solo quando si entra nel dojo, lo si pratica sempre!
Cerco di spronare tramite i miei discorsi a non abbattersi mai , ma di reagire allenandosi di piu’ e con piu’ scrupolo e dedizione.
Non ho problemi a raccontare dei miei successi e soprattutto dei miei errori, che per fortuna loro, ho fatto direttamente sulla mia pelle e per questo posso consigliarli come ritengo opportuno nei migliori dei modi.
Ho combattuto e spero di continuare a combattere quindi so cosa si prova prima di una competizione, il voler mettersi alla prova, purtroppo ci sono tanti personaggi che si autoconferiscono il nome di “Maestro” ma non hanno mai messo piede su un tatami o in ring davanti ai loro allievi e non sanno cosa si passa prima e durante un torneo o competizione.
Posso spiegare come ci si sente quando si vince e soprattutto quando si perde e su cosa fare per rimediare a situazioni sicuramente risolvibili.
Tutto questo per spiegare il mio rapporto con i miei allievi: persone che condividono la mia stessa passione con la voglia di migliorarsi come individui (e non solo come combattenti) tramite il Karate Shinseikai.
Ogni volta che uno di loro combatte (a prescindere che salga o meno sul podio) o semplicemente migliora grazie ai suoi sacrifici mi rende come un padre orgoglioso dei suoi figli, non mi ritengo assolutamente un Maestro, questa parola e’ troppo grossa per me, di Maestri veri ne ho conosciuti e non oso usare questo nome per identificarmi.
I miei allievi mi chiamano “Sensei” gli viene spontaneo chiamarmi così ma ogni volta che si presenta un nuovo studente e mi chiede come chiamarmi rispondo semplicemente : “Filippo”.

OSU!

Filippo Cala’

©2016 FIGHTING KARATE ROMA - Shinseikai Full Contact Karate Italia - Fonte Meravigliosa Sport - Via Andrea Meldola 157 Roma

Highslide for Wordpress Plugin