Pensieri… di Andrea Trigila

Home » Articoli » Pensieri… di Andrea Trigila

Pensieri… di Andrea Trigila

Posted on

Sono passati già due giorni dalla conclusione dei Campionati Italiani e mi ritrovo a fare una piccola riflessione su questa avventura vissuta, con qualche dolore e livido in più, ma con un’esperienza che mi rimarrà indelebile per il resto della vita.
Nel momento in cui ogni cosa sembrava andare male e la lucidità era svanita è stata questa la frase che è riuscita a spronarmi  “I dolori passano, ma la gloria rimane per sempre”.
E’ questa la frase che mi ha detto il mio maestro,  Sensei Filippo Calà,  prima della finale quando,  dolorante per un colpo ricevuto al mio ginocchio arrugginito, vedevo la vittoria ormai sfocata…e la coppa sempre più lontana.
Ora mi giro e davanti a me,  sulla mia mensola prima vuota,  ci sono i tre trofei delle vittorie ottenute ai regionali e ai Campionati Italiani…e mi ripeto…”ha avuto ragione!”.
Sono arrivato nell’ Honbu Dojo dello Shinseikai-Karate ormai da quasi tre anni;  sono arrivato con il mio grado di karate Shitoryu ed ho capito presto quanto quel grado fosse solo un colore,  e questo l’ho capito percependo, sulla mia pelle, cosa voleva realmente significare ricoprire un grado così alto, le responsabilità che comporta e la sua importanza.
Sono arrivato pensando di conoscere tutto,  ma è bastato poco per farmi capire quanto, in realtà, io fossi ignorante.
E ho ricominciato da capo, piano piano iniziando ad inglobare in me quello “Spirito Shinseikai”, che all’inizio non comprendevo, e che piano piano è entrato dentro di me.
Bè questo spirito non ti viene riconosciuto da nessuno, non c’è un colore che lo rappresenta né un certificato che lo attesta.
E’ qualcosa che è dentro di te, qualcosa che puoi sentire solo te.
Spesso può nascondersi, ed è proprio in quel momento che capisco l’importanza di avere un maestro che, nel momento di difficoltà,  ti può aiutare a tirarlo fuori.
Lo spirito è quel qualcosa in più, ed è quel qualcosa che solo un gruppo unito come lo Shinseikai può darti.

La preparazione alla gara è stata dura,  ha richiesto tempo, sacrifici e tanta tanta tanta forza di volontà.
C’è lo sforzo fisico dell’allenamento, cercare di dare sempre il massimo, seguire alla lettera gli insegnamenti cercando di dare sempre anche un po’ di tuo…con l’obiettivo di migliorare sempre.
Ma c’è anche tutto un mondo dietro.
La tua vita va avanti e spesso non puoi sfogare i tuoi nervi tesi o le tue rabbie sul cibo o  sui tuoi amici e parenti.
In tanti momenti pensi di non farcela.  La preparazione fisica è seguita dalla dieta ferrea, e la fame si fa sentire spesso.
Ora è finito tutto, ma io sono sicuro che non ce l’avrei mai fatta se non avessi avuto una famiglia e degli amici in grado di capirmi e “Sopportarmi” durante i tanti periodi di stress passati.
Grazie a loro per avermi sostenuto e per avermi dato la forza di andare avanti e non mollare.

Le sofferenze e l’impegno però non sono state solo mie, ma le ho condivise in ogni attimo con tutti i miei compagni.
In ogni momento, ogni colpo scambiato, ogni tecnica sbagliata sono stati tutti lì pronti a correggermi ed aiutarmi, ed io uguale con loro.
La nostra forza è stata una forza di gruppo, la mia forza la loro forza, e penso che la mia vittoria sia la vittoria di tutti, tutti quelli che hanno sofferto, lavorato e dato il cuore con me.
E’ anche questo lo “Spirito Shinseikai”, quel qualcosa che non ti lascia da solo, ma che ti rende parte di un “Qualcosa” di più grande, una grande grande famiglia.

Di strada da fare ce ne è ancora tanta;  rivedendo i miei combattimenti riconosco i tanti errori commessi e sono ancora più consapevole che questa strada è ancora lunga.
Migliorare è un obbligo, e sono sicuro che, insieme ai miei compagni e al mio maestro, riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi….con l’unico scopo di ottenerli e poi crearcene altri…sempre più duri…E’ anche questo, penso, lo “Spirito Shinseikai”.

Questa esperienza mi ha cresciuto molto ,mi ha dato maggior sicurezza in me, e la consapevolezza che in ogni momento, quando incontrerò una difficoltà, ci sarà sempre  qualcuno pronto ad aiutarmi, ad incoraggiarmi, qualcuno che crede in me.

Questa vittoria non sarebbe mai arrivata senza l’aiuto di Sensei  Filippo Calà,  per tutti i consigli che mi ha sempre dato, per la giusta severità con cui mi ha permesso di migliorare e per la grande carica e l’energia mostruosa che è riuscito a darmi, con poche parole, nei momenti di difficoltà quando la lucidità era ormai svanita.
Ringazio il mio grande compagno di allenamenti Senpai Tullio Vitanza, compagno di tanti sparring, rounds, sofferenze e gioie senza il quale non sarei mai riuscito ad ottenere questo risultato.
E questa vittoria va a tutto il Gruppo Shinseikai, che ha sempre creduto in me e che mi ha dato quella forza per andare sempre più avanti riuscendo, infine, a raggiungere questo primo obiettivo.

Grazie a tutti!…questa vittoria è anche vostra!

OSU!

Andrea Trigila

©2016 FIGHTING KARATE ROMA - Shinseikai Full Contact Karate Italia - Fonte Meravigliosa Sport - Via Andrea Meldola 157 Roma

Highslide for Wordpress Plugin